Troppa responsabilità e crescita limitata

Ho sempre pensato che avere troppa responsabilità sia, per molti imprenditori, limitante. Poi, nel corso della mia carriera, ho provato a togliermi lo scomodo cappotto dell’individualità, ed ho avuto ragione.

Sono arrivato alla conclusione che, se in un’impresa capace ognuno porta sulle spalle un pezzo di responsabilità imprenditoriale, il gioco è fatto. Eppure in molte realtà non è ancora così.

In ogni caso per la mia vita lavorativa creare leader è stato un azzardo ben riuscito. E che ha portato risultati fuori da ogni dubbio. Lo ripeto spesso, a coloro che mi chiedono… « Ma come hai fatto? »

Rispondo sempre « Ho rischiato, ed ho fatto bene… »

Delegare una parte della propria responsabilità d’impresa ad un soggetto del quale poco conosciamo resta sempre un gioco pericoloso. Così, oggi molti imprenditori, rinunciano alla delega senza neppure provare. Hanno paura, e li posso capire.

mancanza di leader
Leadership time

Tutti hanno bisogno di un leader

Esiste un momento, nella vista di ogni imprenditore, nel quale le cose cominciano a starci strette. Le persone non si arrangiano. I manager hanno sempre i soliti dubbi. I sistemi non funzionano. Il telefono squilla troppo spesso.

Allora, proprio quando sembra che ci si debba abbandonare ad una vita ricca di problemi quotidiani, io ho deciso di provarci. Non parlo di qualcosa di semplice perché se fosse facile, diciamocelo, lo farebbero tutti.

Ad un certo punto, in piena coscienza, ho deciso di affidarmi a coloro che avevo scelto. A loro ho deciso di affidare ruoli e mansioni nei quali potessero esprimersi. Senza indugi. Ho dettato loro le linee guida aziendali. Ho fissato gli obiettivi e definito la mentalità aziendale, e poi li ho lasciati camminare con le loro gambe.

Ed i risultati mi hanno dato ragione.

Non mollate, la soluzione esiste.

Quando oggi gli imprenditori mi chiamano perché fanno fatica a delegare ed organizzare, li posso capire. Qualcuno è cosciente dello sbaglio insito in un modo di vedere le cose molto individuale, ma sembra bloccato.

« Forse esiste un modo, ma quale? ».

Ogni volta che entro in una nuova realtà è come fare un salto nel passato. Sembra di ripercorrere sentieri già battuti. Vedo i leader. Vedo gli operativi. E vedo quelli che per qualche motivo remano contro il sistema azienda.

Insomma, nulla di nuovo. Nulla che ci debba far desistere.

Determinazione

Siate lungimiranti, arriverete.

Ciò che manca oggi in molte imprese è la fiera determinazione nella creazione di una mentalità condivisa. Mancano così le persone che si fanno carico delle responsabilità, e promuovono il pensiero aziendale.

Sebbene dotati di forti doti di leadership alcuni leader dimenticano la loro funzione. Si scordano che essi non devono adempiere solo a ruoli operativi, ma essere leader è tutto un altro discorso.

Dimenticano le regole. Condividere. Motivare. Raggiungere.

E spesso sul “raggiungere” arrivano le prime difficoltà. Sono leader razionali, incapaci di andare oltre il muro della praticità. Fermi, sebbene tutto il giorno in movimento.

obiettivi

Abituatevi ai risultati.

Se parlare e motivare può sembrare semplice, è la ricerca della conquista dell’obiettivo la chiave vincente di ogni impresa. Determinazione definita in una mentalità chiara ed indubbia. Risultati. Analisi. Convinzione.

Leader ed impresa diventano così un organo unico, in grado di togliere veramente la quotidianità ad un imprenditore che, di fatto, diventa libero di proporsi ancor meglio sul mercato.

Questo, a mio avviso, rimane uno dei grandi obiettivi di ogni impresa. Liberare le risorse decisionali, per fare in modo che l’impresa navighi libera da ogni indugio. Imprenditori liberi di pensare, e distanti da una quotidianità spesso logorante.

Artisti di quel mondo magnifico che io chiamo impresa.

Fate di ogni impresa un viaggio. E di ogni viaggio un’impresa.

—Fadini Alessandro, Temporary Manager

Restiamo in contatto

Hai trovato questo articolo interessante?

Utilizza i due tasti per inviarmi una richiesta di collegamento sul social Linkedin, oppure per contattarmi direttamente all’indirizzo info@fadinialessandro.com.

E non dimenticarti di lasciarmi un commento, mi interessa la tua opinione su questo argomento.

Profilo LinkedinRichiesta informazioni